Quando giocare ti cambia la vita

Superbetter: A Revolutionary Approach to Getting Stronger, Happier, Braver and More Resilient.

Jane McGonigal


Chi mi conosce sa quanto mi piace giocare... in generale... a qualsiasi cosa.

Quando ho scoperto un libro che insegnava ad adottare il concetto di gioco nella vita di tutti i giorni per renderla migliore, mi sono subito incuriosito. Dopo qualche piccola ricerca non ci sono stati dubbi, dovevo leggerlo al più presto.


VAI AL LIBRO








L’autrice

L’autrice, Jane McGonigal, è una ricercatrice e game designer americana. Dopo un dottorato in Arti dello Spettacolo, dedica la sua carriera allo studio dei videogiochi e all’impatto del gioco sulla vita delle persone.

Nel 2009 soffre di una debilitante commozione cerebrale che la trascina in un periodo di angoscia e depressione. Dopo l’iniziale sconforto, Jane decide di trasformare la sua vita in un gioco. Uscirà da questa condizione più forte di prima impersonificando il ruolo della “combattente della commozione celebrale” (in inglese suona un pò meglio, “the concussion slayer”!).


Il libro

Sono rimasto colpito dai numerosi riferimenti a studi scientifici che l’autrice introduce a sostegno della tesi generale che giocare ci fa bene e cambia radicalmente la nostra mentalità. Applicare i principi del gioco nella nostra vita ci porterà ad essere più sereni, appassionati e sopratutto resilienti. Il concetto di “resilienza” mi piace molto, e Jane descrive molto bene come adottare il pensiero giocoso che ci porta a vedere ogni problema della vita non come una condanna ma come una sfida. Ripensare ai nostri limiti come delle regole di un gioco e non come fonti di tristezza.


Il libro, dopo una prima parte teorica, entra nel dettaglio della metodologia per adottare la mentalità del gioco nella nostra vita. Sarai accompagnato da alleati fedeli nelle tue sfide. Scoprirai quali sono le tue armi più potenti e gli acerrimi nemici da combattere. Insomma, sarai a tutti gli effetti il protagonista di un'avvincente avventura.


In particolare molto interessante il concetto di "Power Up". Sostanzialmente sono delle piccole azioni che possiamo fare con poco sforzo e in poco tempo. Queste azioni in qualche modo ci trasmettono energia, serenità e spesso ci fanno divertire. Un power up potrebbe essere semplicemente salutare una persona a noi cara, o leggere 5 pagine di un libro che ci appassiona. Insomma, identificare una lista di piccole cose che possono velocemente migliorare il nostro umore e positività, ci permette di avere dei piccoli assi nella manica per rimanere concentrati sui nostri obiettivi e superare le difficoltà. Un pò come piccole dosi di pozioni magica in un videogioco.


La cosa che mi è piaciuta molto di questo libro è la praticità dei consigli al suo interno. A differenza di alcuni libri di crescita personali alla "trova te stesso guardanti allo specchio", in questo libro è molto facile mettere in pratica i suggerimenti che ci faranno "giocare" meglio al gioco della vita.



Alcuni spunti e riflessioni

  • Fare una partita a Tetris ha gli stessi effetti benefici di un ora di meditazione.

  • Ricordiamoci di guardare alle limitazioni della vita come regole del gioco che stai vivendo.

  • La nostra motivazione ha una grandissima influenza sulla nostra salute.

  • Molto spesso le persone sono disposte ad aiutarci più del previsto.

  • Tra il vivere una vita appagante o no, cambia solo la nostra interpretazione di questa.


Il libro in un (personale) pensiero

Trasforma la tua vita in un gioco. Impegnati, conosci gli altri giocatori e goditi l’avventura.

Consiglio il libro in particolare a chi:

  • È appassionato di giochi

  • Sta affrontando un periodo difficile e non sa come uscirne

  • Apprezza i romanzi fantasy

VAI AL LIBRO

Per i più curiosi vi lascio anche un video TED in cui l'autrice del libro parla di queste tematiche.