Quanto vale un'idea?

Questo è il primo articolo dedicato al mondo dell'innovazione, startup e imprenditoria. Mi è sempre piaciuto sperimentare e cercare di capire cosa spingesse le persone a preferire alcuni prodotti e servizi rispetto che altri. Cosa permette a un'idea di essere vincente?


Durante i primi anni di università ho conosciuto il mondo delle startup e questo mi ha subito colpito per la voglia di rischiare e creare qualcosa di nuovo. Qualcosa che possa essere utile alle persone, cambiare le abitudini e rivoluzionare interi settori.


Ho avuto la grande fortuna di lavorare durante gli anni di università in una azienda nel campo dell'Equity Crowdfunding. L'obiettivo era quello di aiutare giovani aziende a trovare finanziatori per partire e per espandersi. Grazie al portale online possono investire piccole anche investitori occasionali, aiutando le aziende in cui credono, diventandone soci a tutti gli effetti.

Grazie a questa esperienza ho conosciuto decine di imprenditori, team appassionati e inventori. Se da un lato la passione e la grinta di questi innovatori è di grande motivazione, è altrettanto stupefacente la facilità con cui i progetti possono andare in contro al fallimento.


Penso sia impossibile prevedere con certezza se un'idea avrà successo e che evitare del tutto il fallimento sia impossibile. Però, esistono dei modi per fallire in modo graduale e sopratutto fallire il prima possibile. Questo processo permette di avere sempre la forza per imparare da ogni fallimento e ripartire con una marcia in più.


Il principio di esporsi al confronto può essere applicato fin dall'inizio nello sviluppo di un progetto. Quando l'idea risiede solo nella nostra testa, e probabilmente non è nemmeno molto chiara.

Purtroppo non posso ancora dire di avere lanciato un progetto imprenditoriale per poter dare consigli su cosa fare e non fare. Però, ho tante idee e voglia di realizzarle. Quindi più di una volta ho passato la fase di "validazione" di un'idea in cui si cerca di passare da un pensiero a un vero e proprio business che ha un impatto sulle persone.




Non sono sicuramente un esperto d'imprenditorialità e proprio per questo mi sono trovato nella frequente situazione in cui si ha un'idea ma non si sa da dove cominciare. Negli anni ho provato diversi approcci. Vi elenco qui 5 risorse che valuto molto utili per realizzare un'idea.


1 - Condividere, condividere, CONDIVIDERE!

L'errore che spesso si commette quando si ha un'idea, e che ho fatto numerose volte anche io, è di tenerla assolutamente segreta.

"E se qualcuno copiasse la mia idea?"
"E se un'azienda, che già ha risorse e mezzi sviluppati, realizzasse la mia idea mentre io rimango a guardare?"

Penso che a molti si siano fatti delle domande simili pensando di avere un'idea geniale in tasca. Nella maggior parte dei casi questo atteggiamento è proprio ciò che non farò vedere mai alla nostra idea la luce del sole.

Non c'è rischio maggiore di lanciarsi a realizzare un'idea che ci sembra geniale senza confortarci con nessuno e senza fare un analisi del reale valore che porrebbe questa idea.

Il primo consiglio che posso dare a chi ha un'idea è quello di parlarne a più persone possibili, e meglio se non coinvolgete solo amici e parenti. Cercate di parlarne sopratutto alle persone che ne trarranno beneficio, i vostri possibili futuri clienti. Solo così potrete capire se, perlomeno sulla carta, l'idea ha un potenziale.

Uno strumento che vi consiglio per condividere idee, fare brainstorming e ricevere feedback è Miro. Con questa piattaforma potrete simulare l'utilizzo di una lavagna con post-it e disegni. Uno strumento perfetto per lasciare libera la mente di fare considerazioni e vedere la vostra idee da punti di vista inaspettati.


2 - Business Model Canvas

Il business model canvas, teorizzato da Alexander Osterwalder, è uno schema visivo che aiuta a descrivere il "modello di business", il funzionamento, di azienda.

Per chi non hai mai trattato temi di strategia aziendale ed economia potrebbe risultare uno strumento difficile da digerire a primo impatto. D'altro canto, se si vuole lanciare un'idea è imprescindibile immergersi nelle logiche di funzionamento di un'azienda e questo potrebbe essere un buon modo di tradurre la nostra idee in termini strategici senza dover essere dei professori di economia.

Vi lascio il link al video di Daniele Radici, che all'interno del progetto #Happy2Help, spiega in modo molto chiaro e semplice come utilizzare il business model canvas.


3 - Meetup su innovazione e startup

Se è vero che non si può realizzare un'idea tenendola solo per noi, quale modo migliore se non il confronto con altre persone con la stessa passione e spirito d'iniziativa?

Immergersi nel mondo dei meetup potrebbe essere per molti una vera e propria rivelazione. Un meetup non è nient'altro che un incontro di persone con un interesse in comune. Se ne organizzano per tutti i gusti e molti sono incentrati proprio su argomenti come startup, imprenditorialità e innovazione. Vi consiglio di iscrivervi ad una delle più famose piattaforme di meetup. Inoltre, se non abitate in una città dove si organizzano i meetup a cui siete interessati, molti sono tenuti online, da seguire comodamente da casa.

Un'altra community internazionale che consiglio è quella di Indie Hackers. Qui un gran numero di persone che vogliono realizzare progetti, spesso con minime risorse, si confronta e racconta le proprie esperienze. Davvero molto interessante per chiunque voglia partire con poco e vedere i primi risultati.


4 - Corso online su validazione e lancio di un'idea

Se siete più tipi da corso strutturato allora vi consiglio un corso completamente online organizzato da Pat Flynn, un imprenditore seriale esperto di business online, autore del libro di gran successo Will it fly?.

Il corso si chiama Smart from Scratch e vi accompagnerà passo passo dalla fase di selezione di un'idea fino ai primi test e i primi clienti paganti!


5 - Community di imprenditori

Infine, vi segnalo alcune organizzazioni italiane e internazionali dove imprenditori e aspiranti tali si ritrovano per condividere idee e esperienze. Se volete lanciarvi nel mondo dell'innovazione, avere un forte network potrebbe fare veramente la differenza tra un'idea che rimarrà sulla carta o che prenderà forma davanti ai vostri occhi.

Ecco le community che consiglio:

  • Founder Institute. Organizzazione internazionale che promuove anche un vero e proprio programma di incubazione per aspiranti imprenditori che partano da zero.

  • Startup Geeks. Una community di startupper italiana che genera tantissimi contenuti interessanti su innovazione e startup.

  • Endeavor. Community internazionale di imprenditori che supporta la crescita di nuovi business innovativi.


Insomma, quanto vale un'idea? La risposta, come quasi sempre nella vita, è "dipende". Sta a noi sfruttare tutti gli strumenti migliori per analizzare, condividere e realizzare la nostra idea. Solo così, avrà acquisito del valore.

Grazie alla globalizzazione e internet abbiamo a portata di click un mondo di risorse per lanciare la nostra idea e cercare di migliorare la vita alle persone. L'unico modo per sapere come andrà, è provarci!



Ogni tanto scrivo newsletter con cose che mi sembrano interessanti e articoli come questo. Se vuoi rimanere in contatto, lasciami la tua email qui sotto.